De-tassazione straordinari: inutile e pericolosa

Quando l’Italia era il paese che aveva gli stipendi ed i salari al di sopra della media europea lo straordinario, in quanto tale, rappresentava solo un modo per i lavoratori di soddisfare qualche desiderio. Oggi nel momento in cui stipendi e salari sono fortemente al di sotto della media europea, rappresentando la vera emergenza sociale, il nuovo governo guidato da Silvio Berlusconi con il prezioso contributo del grande ministro Maurizio Sacconi pensa di risolvere tale emergenza capovolgendo la logica dello straordinario. I lavoratori necessitano e meritano aumenti dei loro salari e stipendi, che potremmo anche quantificare nella soglia minima ma non è questo che interessa. Interessa analizzare cosa sta alla base della de-tassazione degli straordinari, sbandierata come la soluzione che consentirà ai lavoratori di vivere meglio e ai consumi di ripartire. Il criterio è quello degli ultimi anni e cioè di fermare le remunerazioni ad una soglia di sopravvivenza per poi costringere i lavoratori a lavorare sempre di più. Inserito in questo contesto la misura scelta dal governo rappresenta solo l’ennesimo schiaffo alla dignità del lavoro. Innanzi tutto perché, lo si ripete, oggi è all’ordine del giorno consentire un adeguamento delle retribuzioni ordinarie riportandole ad un livello, citando la costituzione, “….in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa”. Secondo, intervenire solo sugli straordinari obbliga i lavoratori a non considerare più l’orario di lavoro nella sua misura ordinaria togliendo la libertà di scelta sullo stesso,  ma tutto ciò comporta inevitabilmente un aumento del rischio e del numero di incidenti e ancor più genera una discriminazione tra chi può e vuole effettuare lo straordinario e chi come le mamme e chi svolge determinati lavori non è nelle condizioni di fare una simile scelta. Infine si può tranquillamente dire che, a fronte della inadeguatezza delle retribuzioni, questa iniziativa finisce per essere poca cosa anche in termini economici, che è quello che interessa di più ai lavoratori. Infatti, pur in uno stacanovista impiego di tutte le ore di straordinario disponibili, un lavoratore medio finirebbe per ottenere meno di un euro al giorno, che di certo non è risolutivo del grave problema.

De-tassazione straordinari: inutile e pericolosaultima modifica: 2008-05-18T18:55:00+00:00da vice-80
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “De-tassazione straordinari: inutile e pericolosa

Lascia un commento