Alla fine Silvio ha detto “ni”

Di sicuro Berlusconi alla fine ha mostrato la sua contrarietà al reato di immigrazione “clandestina” mantenendo in essere solo la aggravante non tanto (che ne dicano PD o UDC), per i rilievi delle sedicenti opposizioni, quanto piuttosto per quelli che son giunti da altre fonti in primis  dagli amici d’oltretevere. Quindi ha dovuto trovare un punto di equilibrio tra la nuova figura di statista, che intende darsi, e quella di politico demagogo che non rinuncia a dare risposte inopportune ma ammalianti in certo elettorato. Certo non è che c’è da illudersi più di tanto, anche perché se si considera quanto fosse oltretutto stupida quella proposta sembra, una volta tanto, una posizione dettata più da ovvie considerazioni che dal buon senso. Certo se il ministro Avv. Ignazio La Russa annuncia di proporre un emendamento per esimere le badanti, come se fosse possibile incriminare alcuni ed altri no sulla base delle simpatie, o se la Lega ancora insiste su questa fattispecie di reato ritenendola strumento per velocizzare (???) le espulsioni, allora quella di Berlusconi sembra frutto di un piccolo miracolo. Ma d’altro canto al peggio non c’è mai fine!

Alla fine Silvio ha detto “ni”ultima modifica: 2008-06-03T21:45:13+00:00da vice-80
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Alla fine Silvio ha detto “ni”

Lascia un commento